Inizio pagina Salta ai contenuti

Comune di Salcedo

Provincia di Vicenza


Contenuto

STORIA DELLO STEMMA COMUNALE

Primo stemma

Il primo Stemma rinvenuto nell'Archivio del Comune di Salcedo risale all'anno 1928.

Tale stemma configurava le tre colline che rappresentavano il Puvolo, S. Anna e il Cimitero (Castellaro), ma non è mai pervenuto allo Studio Araldico di Roma.

 

Secondo stemma

Nel 1942 con deliberazione n. 26 del Podestà si affidava allo Studio Araldico di Padova la ricerca e la produzione dello Stemma e del Gonfalone del Comune, di questo stemma non si è riscontrata traccia nell'archivio comunale, ma da una ricerca effettuata presso lo Studio Araldico di Roma si è trovato depositato lo Stemma del Comune di Salcedo così raffigurato:

 

Stemma attuale

Lo stemma trae origine dalle caratteristiche topografiche del Paese ricordando nella banda color azzurro le sue sorgive di pregiata acqua potabile, nella sbarra color argento la strada che lo congiunge ai principali centri limitrofi e caricato del nome SALZEDO, prima denominazione del comune che mantenne fino al 1925 quando fu cambiata in Salcedo.

Il fondo rosso si presume rappresentasse l'unione a ricordo dei molti caduti della 1° guerra mondiale.

Lo Studio Araldico di Roma ha provveduto ad una piccola modifica dello stemma togliendo la parola SALZEDO e sostituendola con una S centrale con due stelle ai lati il tutto color oro.

Tale stemma è stato approvato con decreto del Presidente della Repubblica ed è attualmente in uso.

Calendario

Calendario eventi
« Aprile  2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
             

Galleria immagini Myportal

foto3
Una famiglia di Salcedo probabilmente alla metà degli anni 20
foto5
Una famiglia di Salcedo all'inizio del secolo
foto1
Il gruppo bandistico paesano agli inizi degli anni 20
foto4
Anni '40 donne intente a lavorare la dressa sulla piazza di Salcedo
foto6
1929 venditore di "pevarini" alla sagra di S.Maria Maddalena (Laverda)
foto2
Il gruppo bandistico paesano dopo l'ultima guerra
foto9
Il parroco di Salcedo Don Lorenzo Xausa (1870 circa)
foto7
Il caseificio sociale di Salcedo nel 1911
foto8
Centro di Salcedo verso il 1930. Dietro alla chiesa si vede una delle due baracche costruite durante la prima guerra mondiale ed utilizzate dal 1919 al 1927 come scuola.
foto10
Interno della chiesa di San Quirico
  •  
  • [1]
  •  
Via Roma 4/c, 36040 Salcedo (VI)
P.IVA IT 00603780248 - C.F. 84002530248
E-mail comune.salcedo@tiscalinet.it - Indirizzo PEC: salcedo.vi@cert.ip-veneto.net